Cos’è Diasphera

Più di sei milioni di persone costituiscono oggi la marea delle emigrate ed emigrati italiani nel mondo. Più di due milioni sono coloro che hanno deciso di emigrare dal 2008, all’acuirsi della crisi economica, rendendo quella che era una fisiologica mobilità (per lo più giovanile) dei 30 anni precedenti, in una vera e propria diaspora.

Seguendo percorsi differenti, spinte o attratte da ragioni diverse, ci siamo ritrovate e ritrovati. Condividiamo l’esperienza dell’emigrazione, la scoperta di una nuova realtà e dimensione di vita, un’esperienza che ha luci ed ombre, entusiasmi e sconforti. In tutto questo crediamo che siano importanti l’incontro e la solidarietà.

Cosa proponiamo

Come parte della diaspora italiana all’estero sentiamo l’esigenza di creare e vivere spazi comuni di confronto e aggregazione dove potere approfondire, discutere, scambiare le nostre esperienze di emigrazione, problemi e soluzioni, in maniera costruttiva, pacata, ragionata, leggera ove possibile.

Senza chiuderci nei confini di spazi politici predeterminati, vogliamo darci una occasione per elaborare i nostri ragionamenti e punti di vista partendo dalla realtà che viviamo, quella del nostro essere emigranti, una condizione alcune volte cercata, spesso subita per ragioni economiche, ma che ci dà l’opportunità di sviluppare la nostra peculiare visione dell’Italia e del mondo.

Sentiamo l’esigenza di elaborare una diversa narrazione della nostra emigrazione rispetto a quella divulgata dai media mainstream, tutta incentrata sul concetto distorto dei «cervelli in fuga» e della emigrazione iperqualificata degli «expat», analizzando e riflettendo sulle ragioni macroeconomiche e sociali che provocano i fenomeni migratori.

I nostri strumenti

Aprire uno spazio virtuale per sviluppare confronto, elaborazione, analisi, formazione, una piazza diversa nei contenuti, orizzontale e aperta, che ci consenta di condividere e approfondire degli argomenti, dei fatti, delle esperienze.

Dotarci di un portale web come strumento di pubblicazione e diffusione, dove in forma individuale e collettiva possiamo informarci e apportare contributi, articoli e interviste, report, elementi di autoinchiesta, denuncia e proposta.

Metterci in rete con altr* italian* in diaspora e altre reti migranti, incoraggiando la crescita di comunità reali che possano costruire momenti di socialità e di incontro nei nostri luoghi di vita più o meno precari, coordinarsi e interagire.